Il miglior smartphone cinese per qualità prezzo

Cellulari cinesi: costi contenuti e alte prestazioni.

Ormai sempre più sul mercato troviamo smartphone cinesi, sono entrati in punta di piedi , ma ora riescono a fare concorrenza ai marchi più noti presenti da anni sul mercato e in alcuni casi quasi li superano.

Grazie a prestazioni veramente eccellenti e costi molto contenuti, sempre più persone iniziano a comprarli ed è per questo che proveremo a fare un po' di chiarezza sui modelli che per noi sono i migliori.

Partiamo da un marchio che ormai è quasi leggenda tra gli smartphone, e che ha lanciato una vera e propria rivoluzione in questo campo, si tratta di Huawei, che con il P20 Pro combatte contro i top delle altre marche di cellulari cinesi e non, e in alcuni campi stravince senza troppi sforzi; ad esempio nel comparto Foto/Video. Ecco la nostra breve recensione.

Huawei P20 Pro, Xiaomi A2 Lite e Honor 10: quale smartphone cinese scegliere

Huawei P 20Pro ha uno schermo AMOLED da 6,1", una risoluzione FullHD+ 2244X1080 Pixel a 414 ppi, che diciamolo, attualmente è una delle più alte che si possano trovare su questo tipo di dispositivi, con rapporto 18.7:9, colori stupendi sia per nitidezza, sia per scala cromatica, bordi sottilissimi e schermo che arriva fino agli angoli grazie al notch, ovvero alla banda centrale dove vengono posizionati sensori e fotocamera frontale.

Il design è molto curato, la scocca è in metallo lucido e al tatto vi dà una sensazione di resistenza e risulterà comodo da tenere in mano grazie alla leggera curvatura nonostante il retro in vetro vi possa far pensare che potrebbe essere scivoloso.

Resistente ad acqua e polvere secondo ormai lo standard IP67.

Passiamo all'interno: Huawei P20 Pro monta un processore da 8-core , il Kirin 970, 4 core Cortex-A73 da 2,4 Ghz e gli altri 4 Cortex-A53 da 1,8 Ghz. La GPU è una di quelle davvero potenti, la Mali G72MP12, 12 core di pura potenza che uniti ai 6 giga di RAM gli danno una potenza di calcolo davvero estrema.

L'esecuzione delle app è molto fluida e anche se ne usiamo in contemporanea il telefono reagisce benissimo, senza dare alcun segno di rallentamento.

Presente la porta ad infrarossi e come innovazione, troviamo anche l’uscita USB-C di tipo 3.1, grazie alla quale possiamo collegare lo smartphone tramite adattatore ad un monitor o un TV ed utilizzarlo come se fosse un pc desktop.

Per quanto riguarda il reparto dedicato alla fotografia e al video, dopo la sua uscita, si è parlato di rinascimento fotografico, forse e un po' esagerato dirlo, ma di sicuro non rimarrete delusi dalla qualità che questo Smartphone riuscirà a darvi.

Le fotocamere posteriori sono tre, la principale da 40 megapixel con un'apertura focale ƒ/1.8 a colori, la secondaria in bianco e nero da 20 megapixel ƒ/1.6 e terzo sensore zoom 3x ƒ/2.4 da 8 megapixel con zoom ottico che può arrivare fino a 5x, stabilizzazione ottica integrata.

Con queste tre fotocamere avrete la possibilità di scattare in tutte le condizioni di luce, con risultati che potranno essere paragonati a quelle di una fotocamera, colori brillanti, ottimo effetto bokeh, zoom ottico eccezionale senza rumore e senza troppa grana. Unica pecca, la mancata possibilità di zoommare quando si sta scattando nella modalità da 40 megapixel, ma stiamo cercando veramente il pelo nell'uovo.

Fotocamera anteriore da 24 megapixel, per selfie e video chiamate senza rinunciare alla qualità. Tutte le ottiche sono realizzate da Leica, che ormai da anni è in simbiosi con Huawei e raggiungono risultati sempre migliori.

Registrazione video di alta qualità 4k a 30 fps, funzione slow motion davvero spettacolare, a 1080p che arriva a 960 fps, una vero e proprio nuovo modo di vedere il mondo.

La batteria da 4000 mAh regge molto bene una giornata di lavoro e di utilizzo.

Il miglior smartphone cinese economico è sicuramente il Xiaomi A2 Lite , uscito nel 2018 , è uno dei telefoni cinesi con il rapporto qualità/ prezzo migliore che possiate trovare in circolazione.

A livello hardware è una vera e propria sorpresa, processore octa-core Snapdragon 625, che nonostante sia un processore che inizia ad avere qualche annetto è ancora ultra competitivo sul mercato, unito poi al 3giga di RAM ( nella versione da 32 giga) e 4giga di RAM( nella versione da 64 giga) riesce a dare una veloce esecuzione delle applicazioni, anche durante l'esecuzione di più applicazioni contemporaneamente.

Il display è un LCD IPS da 5.84 pollici , con una risoluzione di 1.080 x 2.280 pixel e con proporzioni di 18:9 occupa quasi tutta la parte frontale del telefono, fino agli angoli, ad eccezione della cornice inferiore che è abbastanza spessa e del ormai famoso notch.

I colori di questo smartphone sono ottimi con possibilità di calibrazione, il bilanciamento è degno dei top di gamma grazie alla tecnologia IPS.

Il reparto Foto/Video non è al pari ovviamente dei top di gamma , ma sicuramente in linea con il prezzo e la fascia di appartenenza.

Doppia fotocamera anche per questo Xiaomi A2 Lite, la principale da 12 megapixel e la secondaria da 5 megapixel per aiutare negli scatti con effetto bokeh,ormai caratteristica immancabile sulla stragrande maggioranza dei dispositivi. Fotocamera frontale da 5 megapixel, forse un po' poco per gli standard attuali, ma in ogni caso la qualità è buona, se paragonata al prezzo. Con la luce diurna le foto comunque risulteranno davvero gradevoli.

La registrazione video ha la massima risoluzione di 1080p, sia con il sensore anteriore che con quello posteriore e possiede la stabilizzazione ottica integrata durante la registrazione video, per video più fermi anche in caso vi tremi un po' la mano.

Ottima l'autonomia della batteria, che con un amperaggio di 4000 mAh, garantisce una durata davvero eccellente anche dopo una giornata di utilizzo.

La scocca nonostante il prezzo basso è molto resistente, di metallo anche la cover posteriore, è molto stabile da tenere in mano e il peso non è eccessivo, 178 grammi. Queste caratteristiche rendono questo Xiaomi A2 Lite il miglior smartphone cinese sotto i 200€.

Per ultimo vogliamo parlarvi di un altro Huawei, questa volta di fascia media, ma comunque considerato un top di gamma, si tratta di Honor 10.

Honor 10 ha una scocca realizzata in frame metallico, con la scocca posteriore in vetro curvo grazie alla quale è facile da tenere in mano e da usare.

Il display è un 5,84 pollici in tecnologia IPS. La risoluzione è in FullHD+ 2280 x 1080 pixel ed il formato è quello dei 18:9. I colori sono calibrabili in maniera perfetta e personalizzata ed in più è possibile settare in automatico l'abbassamento della luminosità a seconda della luce in modo da risparmiare batteria. Anche su questo dispositivo troviamo ormai l'onnipresente notch che su questo modello è disattivabile, facendo diventare unica la barra nera superiore.

A livello hardware, Honor 10 vanta grandi prestazione grazie al processore HiSilicon Kirin 970 da 2,36 GHz , un octa-core con quattro processori Cortex-A73 a 2.4GHz e quattro Cortex-A53 a 1.8GHz ed più ad esso è associato un processore (Neural Processing Unit) che gestisce l'intelligenza artificiale e permette calcoli molto complessi, la scheda video è una Mali-G72 MP12.

Le applicazioni sono molto fluide, grazie anche ai 4 giga di RAM, tenerne qualcuna aperta in background non compromette assolutamente la velocità di esecuzione.

Il reparto Fotografia su Honor 10 è davvero di un livello alto, presenta anch’esso doppia fotocamera posteriore, la primaria con un sensore da 16 megapixel ƒ/1.8 e una fotocamera secondaria da 24 megapixel in bianco e nero con apertura focale ƒ/2.0.

I due sensori lavorano insieme dando vita a foto di una qualità eccelsa, in qualsiasi condizione di illuminazione, gli scatti risultano nitidi e senza troppo rumore, inoltre l'intelligenza artificiale riesce a scattare quando viene utilizzata solo la fotocamera da 16 megapixel nella maniera migliore possibile, impostando i parametri automaticamente e riconoscendo le scendo durante l'inquadratura. Inoltre è presente l'opzione per permettere all'intelligenza artificiale di migliorare anche la fotografia dopo aver effettuato lo scatto.

Fotocamera frontale da 24 megapixel, con apertura ƒ/2.0 che vi permetterà ottimi scatti in condizione di bassa luminosità, video chiamate perfette e nella modalità ritratto un effetto bokeh da primo della classe.

Buona anche la modalità video che permette la registrazione fino alla massima risoluzione di 4K a 30fps, purtroppo pero` a questa risoluzione il video non è stabilizzato, quindi se vogliamo immagini senza troppi movimenti dobbiamo registrare a 1080p, infatti in questa modalità il telefono ha uno stabilizzatore digitale che aiuta nettamente durante la ripresa.

La batteria è da 3400 mAh , che con un utilizzo medio riuscirà comunque a farvi superare la giornata lavorativa senza mai doverlo ricaricare.

Insomma questi, secondo noi, i migliori smartphone cinesi del 2018. Riescono a soddisfare tutte le tasche e le esigenze. Non vi resta che scegliere il modello più adatto a voi!

      
    Indice dei post

    Acquisti assicurati

    Assicura il tuo smartphone dopo l'acquisto

    Leggi

    PAGAMENTI SICURI

    Pagamenti sicuri con carta di credito, bonifico e contrassegno

    Leggi

    SPEDIZIONE GRATUITA

    Spedizione assicurata e gratuita per qualsiasi importo

    Leggi