Perchè la batteria si scarica velocemente?

La batteria si scarica senza usarlo: scopri perché?

Sono molti i fattori e i motivi che possono influire sulla durata della carica della batteria dei nostri smartphone. Se i componenti del cellulare però, non sono danneggiati oppure i cicli di ricarica si stanno esaurendo, ci sono delle accortezze che possiamo avere in modo da prolungarne la durata.
Partiamo con il chiarire subito che le due componenti che più di tutte consumano la batteria sono sicuramente lo schermo e il processore. Infatti, a causa di qualche applicazione difettosa o mal programmata il processore potrebbe rimanere sempre attivo ed in questo modo consumare molta carica rapidamente.

La batteria si scarica di colpo: cosa possiamo fare?

La prima cosa che bisognerebbe fare se ci rendessimo conto che la batteria dura molto meno rispetto a prima è quella di impostare una modalità di risparmio energetico. In questo modo riusciremo a tenere il display attivo per una durata minore. Magari, sarebbe opportuno impostare lo spegnimento automatico dopo qualche secondo di inutilizzo e non dopo qualche minuto. Impostare la luminosità, anche se di poco, a livelli più bassi rispetto a quella a cui siamo abituati.
Per effettuare questo tipo di modifiche non avrete bisogno di perdere molto tempo. Infatti, sono davvero molto semplici e veloci da mettere in pratica. Per quanto riguarda lo spegnimento dello schermo, basterà andare nelle impostazioni, cliccare poi nella sottocartella Display e lì impostare il timer di spegnimento automatico.

La batteria si scarica velocemente: consigli per evitarlo

La modalità per riuscire ad abbassare la luminosità è ancora più semplice. L'operazione da fare è la seguente. Basterà tirare giù, dall’alto verso il basso, la tendina del vostro smartphone, dove ci sono anche le impostazioni per l'attivazione della connessione dati e le modalità di utilizzo dello smartphone. Abbassate, attraverso l'apposita barra, la percentuale di luminosità del vostro schermo.

Come capire quale app consuma la batteria?

Oltre a questi piccoli trucchi dovremmo procedere ad analizzare lo smartphone. È importante per capire se ci siano applicazioni che, rimanendo aperte o effettuando un’esecuzione automatica, influiscono sui consumi della batteria. Esistono vari sistemi per monitorare questa situazione. La prima è la funzione “ottimizzazione batteria” implementata sul sistema operativo Android 6. Quindi, sicuramente, sarà presente su smartphone di ultima generazione come Samsung S10, Huawei P30 Pro e tutti gli smartphone che montano questo sistema operativo nelle sue varianti.
Questa funzione, di fatto, mette in modalità risparmio energetico il cellulare Inoltre, iberna tutte le applicazioni aperte o che funzionano in background quando andiamo a spegnere lo schermo nel nostro smartphone. Per trovare l'ottimizzazione della batteria dobbiamo andare in impostazioni e poi in Batteria. Toccando il tasto “opzioni” in alto a destra, si aprirà la lista di tutte le app installate sul dispositivo. Qui, potrete controllare quelle app per le quali la funzione di risparmio energetico è disattivata. Di conseguenza potremmo attivarla dove necessario mentre disattivarla su qualche applicazione che vogliamo funzioni in maniera normale sempre o perché, in modalità di risparmio energetico, non funzionerebbe come dovrebbe.

La batteria Android si scarica velocemente: come risolvere?

In caso siate possessori di smartphone con una versione Android precedente alla 6, non dovrete per forza cambiare sistema operativo. Semplicemente dovrete scaricare l'applicazione Doze. Questa app vi permetterà di attuare sul vostro dispositivo le stesse opzioni di “Ottimizzazione Batteria”.

Un’altra applicazione che consuma moltissima energia e che però non può essere cancellata poiché fondamentale per il funzionamento del nostro smartphone è Google Play Services. A questa applicazione sono collegati tutti i servizi di Google come Gmail, Drive, Google Foto, Calendario, Google Now, Ok Google e tanto altro ancora. Benchè sia indispensabile, possiamo far qualcosa per limitare i danni. Possiamo provare a ridurre i consumi cercando di eliminare qualche impostazione. Ad esempio, il backup automatico giornaliero di alcune applicazioni di cui non ci interessa può essere eliminato. Come anche la sincronizzazione di tutte le altre applicazioni attraverso l'app Autosync che permette di attivarla e disattivarla a nostro piacimento e a seconda della carica della batteria di cui disponiamo. Possiamo disattivare Ok Google e Google Now, attivandoli solo quando realmente ci servono in modo che i loro processi non siano sempre operativi.


In questo periodo poi, con l'inizio del freddo, vi consigliamo anche di tenere il vostro smartphone ben caldo. Altrimenti, anche in questo caso, i consumi saranno più elevati. Questo perché anche le basse temperature influiscono negativamente sulla durata delle batterie. Questi sono alcuni piccoli accorgimenti che sicuramente faranno risparmiare un bel po' di batteria.

      
    Indice dei post

    Acquisti assicurati

    Assicura il tuo smartphone dopo l'acquisto

    Leggi

    PAGAMENTI SICURI

    Pagamenti sicuri con carta di credito, bonifico e contrassegno

    Leggi

    SPEDIZIONE GRATUITA

    Spedizione assicurata e gratuita per qualsiasi importo

    Leggi